FOTOGALLERY

MATERIALI

La scelta dei materiali è fondamentale per valutare come rispondere alle esigenze.
Il materiale esprime non solo una scelta tecnica ma anche stilistica.
Ogni materiale infatti racchiude un’anima ed un carattere: l’anima del materiale stesso ed il carattere della persona che lo sceglie. 

LEGNO


Il legno, materiale naturale per eccellenza, è elemento indispensabile nella nostra casa: la sensazione di benessere che esso evoca è legata al senso di protezione derivante dal fuoco usato dall’uomo per difendersi e ripararsi dai pericoli esterni. Pino, Castagno, Mogano, Rovere Douglas, le varie essenze determinano i colori, le sfumature e la compattezza del legno. La bassa trasmittanza termica e la sua durata nel tempo fanno del legno il materiale ideale per la realizzazione di infissi esterni ed interni.



ALLUMINIO


L’alluminio è un metallo leggero, duttile e malleabile; la sua facile lavorabilità consente molteplici modellazioni e colorazioni. La sviluppata tecnologia dell’infisso in alluminio trova una perfetta integrazione funzionale ed estetica nelle varie strutture architettoniche grazie alla linearità dei suoi profili, alla sicurezza e semplicità di installazione. L’infisso in alluminio a taglio termico ha la speciale caratteristica di isolare la parte esterna da quella interna, non permettendo al freddo o al caldo di penetrare nell’ambiente e riducendo al minimo la conduzione del calore.



ACCIAIO


La sua resistenza e stabilità ne fanno un elemento portante per la realizzazione di strutture architettoniche ed i suoi aspetti di leggerezza, sicurezza e resistenza sono caratteristiche fondamentali per la progettazione, realizzazione e installazione di serramenti in acciaio. Interamente in acciaio zincato di alto spessore, l’infisso garantisce protezione dagli agenti atmosferici e resistenza ai tentativi di effrazione. L’estetica, le diverse tonalità di colore e la semplicità di montaggio rendono questo prodotto idoneo ad ogni situazione di impiego, dal centro storico al moderno edificio.



PVC


Il pvc rigido impiegato per la realizzazione di serramenti esterni presenta un’elevata resistenza all’urto e un’ottima persistenza agli agenti ambientali: in particolare pioggia, umidità e salsedine marina non intaccano la qualità dei materiali impiegati, garantendo l’indeformabilità dei profili. Dal punto di vista estetico, il pvc permette di ottenere profilati levigati, colorati in massa o rivestiti con pellicole colorate o effetto legno. Isolamento acustico e termico e scarsa necessità di manutenzione sono prerogative che rendono gli infissi in pvc un mercato in piena evoluzione.



UNA CURIOSITA’: PLASTICA e PLASTICA
Plastica: Il polietilene è forse il polimero che si vede di più nella quotidianità. E’ la plastica più famosa nel mondo. E’ il polimero con cui si fanno i sacchetti dei supermercati, le bottigliette per lo shampoo, i giocattoli per bambini ed anche i giubbotti antiproiettile. Questo materiale così versatile, ha una struttura molto semplice, la più semplice di tutti i polimeri commerciali. La molecola di polietilene non è altro che una lunga catena di atomi di carbonio, con due atomi di idrogeno attaccati a ciascun atomo di carbonio.

Il polivinilcloruro è la plastica conosciuta come PVC. Nel 1926 un chimico americano, Waldo Semon, inventò il PVC. Ma, diversamente dai primi chimici, realizzò che quel nuovo materiale era ideale per le tendine da doccia. Il PVC fu brevettato in America, si susseguirono poi migliaia di nuove utilizzazioni dell’utilissimo materiale impermeabile all’acqua ed il PVC risultò vincente in tutto il mondo.
Questo è il PVC di cui sono fatti i tubi in plastica che si trovano ovunque. Le tubazioni di casa sono probabilmente in PVC se non è una casa vecchia. Ma c’è altro oltre il PVC dei tubi. All’interno della casa il PVC è usato per fare il linoleum del pavimento. Negli anni ’70 il PVC era spesso usato per fare le capotte delle auto.
Il PVC è utile perché resiste a due cose che si odiano tra loro: il fuoco e l’acqua. Poiché è resistente all’acqua è usato per fare gli impermeabili e le tendine da doccia, e naturalmente i tubi dell’acqua. E’ anche resistente al fuoco perché contiene il cloro.

Per gli infissi e per le tapparelle quindi avremo PVC, per i prodotti di uso quotidiano avremo la plastica.